Nuova vita al bagno con il giusto rivestimento

Vi abbiamo parlato di pavimenti e rivestimenti, di porte e di scale… I rivestimenti del bagno, però, meritano un discorso a parte. Sono molto più soggetti al cambio della moda e del tempo: svelano già a primo impatto l’età della casa. Infatti molto spesso ci capita di entrare in case con arredamenti moderni, colori di tendenza alle pareti… ma se si prosegue nel bagno – non ristrutturato – si scopre subito se è un’abitazione nuova o una datata!

Così come la scelta dei parapetti, delle maniglie e lo stile del pavimento, anche la scelta dell’altezza delle piastrelle o le diverse opzioni dei materiali da utilizzare in un bagno è spesso molto difficile e da valutare attentamente.

Il bagno, molto spesso sottovalutato, è invece un ambiente fondamentale in una casa poiché è la stanza dedicata al risposo e al relax, nella quale ci si vuole rifugiare dopo una lunga giornata di lavoro. Allora impegniamoci a donargli una vita propria!

Come detto sopra i dubbi più frequenti sono “fino a dove mettere le piastrelle?”, “le devo mettere su tutte le pareti?”, “che stile si adatta meglio?”, “che colore devo utilizzare per i sanitari?”… In questo articolo ti aiuteremo a capirne di più!

Esistono rivestimenti a soffitto, che coprono l’intera verticalità delle pareti, rivestimenti all’altezza della vasca da bagno o ancora rivestimenti a 120 cm, magari delineati da luci a led o da rientranze che permettono anche di adornare la stanza.

Sceglieteli in base al vostro gusto e alla dimensione del vostro bagno!

Se l’utilizzo delle piastrelle su tutte le pareti vi sembra troppo, non disperate, è una scelta ormai diffusa quella di piastrellare solo “dove necessario” lasciando pareti libere sulle quali si possono utilizzare resine o vernici apposite.

Fonte: Pinterest

Per quanto riguarda le piastrelle e arredi, abbiamo curiosato tra le novità proposte dalla fiera Cersaie di Bologna – la più grande esposizione per il design di superfici e ceramiche, oltre a rubinetteria, sanitari e altri accessori – per darvi qualche suggerimento, nel caso state progettando di rimodernare o ristrutturare completamente il vostro bagno.

Dal bianco al nero, dai toni caldi a quelli freddi: le opzioni di colore che si possono prendere in considerazione sono molteplici e non si deve avere paura di esagerare!

TOTAL BLACK

Partiamo da uno dei colori che potrebbe sembrare troppo esagerato e poco adatto ma che al contrario è una scelta moderna e di carattere: il nero.

Si può scegliere tra rivestimenti neri al 100%, ma utilizzando forme a mosaico, ad esagono, delle grandi lastre o delle classiche piastrelle, accostando superfici lucide a quelle opache per creare più movimento. Ci si può allargare sulla rubinetteria, sui piatti doccia fino ai sanitari.

Un’altra proposta per inserire del nero può anche essere l’utilizzo di tocchi scuri qua e là per gli accessori – come detto prima, rubinetti, sanitari e piatto doccia -, abbinando però un rivestimento più colorato.

Fonte: Pinterest

L’OPTICAL TORNA DI MODA

Restiamo “in famiglia” e parliamo quindi del bianco e nero. Uno dei rivestimenti visti per tanti anni, usato spesso in cucina e nella sala da pranzo, ora è una delle scelte più gettonate per i bagni.

Questa variante moderna permette di aprire le porte a piastrelle, da alternare a quelle piene di bianco e nero, molto simili alle cementine ma rigorosamente con disegni dai toni bianchi e neri.

Un effetto sicuramente d’impatto, per un cambiamento davvero cool.

Fonte: Pinterest

COLORI PASTELLI

Un mondo totalmente differente rispetto a quello precedente è quello dei colori pastello: dal rosa, all’azzurro o al verde. Si vedono infatti queste tonalità alle pareti, ma anche semplicemente per lavabi e sanitari che donano un tocco delicato all’ambiente.

Fonte: Pinterest

DECORI PITTORICI

Fra le nuove proposte troviamo la personalizzazione dei diversi materiali con rivestimenti che ricordano delle tele dipinte a mano. Si tratta di immagini riprodotte o veri e propri quadri, fino alla scelta delle stampe ispirate alla natura.

Queste ultime, già viste nel corso degli anni, sono infatti la scelta più diffusa: conoscete lo stile jungle? Quelle grandi foglie verdi che ricordano proprio la giungla, si possono adattare per renderle meno “strong” utilizzando colori più tenui e più adatti a voi. Ed è subito foresta tropicale, ma senza esagerare!

Fonte: Pinterest

GRES…TESSILE

Una “linea” dedicata ai più romantici e per chi ama il classico. Si tratta di rivestimenti che ricordano le trame tessili e la carta da parati “di un tempo”, che danno spazio e nuova vita a decori tono su tono e piccoli fiori. Decisamente più resistenti di quelli passati e facili da pulire!

Come ultimo non dimenticate l’importanza degli specchi, che permettono soprattutto di fare sembrare più grande un bagno di piccole dimensioni, e della giusta illuminazione!

Scopri il nostro articolo sull’illuminazione!


Vuoi scoprire la nostra vetrina immobiliare con le ultime proposte?